FEDI E GIOIELLI

Chi le sceglie, quando e come!

E' bene che scegliate insieme le fedi, perché sono il simbolo dell'amore che vi lega e che tutti e due porterete al dito. Ma tocca al futuro sposo acquistarle. Se volete dare un maggior valore affettivo alle vere, fatevi incidere all'interno la data del matrimonio e il nome dell'altro.

Un momento importante

Anche se il vostro fidanzamento ufficiale è stato brevissimo e avete deciso di sposarvi subito, evitate di acquistare nello stesso momento le fedi e gli anelli 

di fidanzamento. Diminuireste l'importanza di questo momento, che merita la massima attenzione. 

Quanto tempo prima? 

Se cercate un modello di fedi speciale, pensateci per tempo, altrimenti bastano due mesi prima del matrimonio. Per evitare imbarazzanti smarrimenti, il giorno precedente alla cerimonia è bene che lui affidi gli anelli al suo testimone, che avrà il compito di custodirli e consegnarli al sacerdote.

 

Le Forme delle Fedi

Oggi le fedi nuziali più diffuse sono:

Francesina, la classica regina delle fedi, sottile e leggermente bombata.

Mantovana, più alta e piatta.

Incrociata, di design moderno.

Quadrata, che sta incontrando una particolare fortuna.

A fascia, estremamente semplice, ma sempre molto attuale e di successo 

 

I MATERIALI PREFERITI

Le vere nuziali, per tradizione in oro, giallo o rosso, oggi vengono realizzate anche in platino; ci sono poi modelli che uniscono varie tonalità dell'oro, come avveniva un tempo nella vera a torciglione, formata da una treccia, e, oggi, nella moderna fede a più cerchi incrociati.

Una fede preziosa 

La fede può essere qualcosa di più di un segno, può diventare un vero e proprio gioiello. Oggi molti modelli hanno diamanti incastonati, soprattutto nella versione femminile, mentre quella maschile ha lo stesso design di quella per lei ma senza pietre preziose.

 

ALTRI GIOIELLI

Puoi indossare altri gioielli, oltre alla fede, purché sobri e in sintonia con l'abito scelto e lo stile generale che hai adottato.

Il giorno della cerimonia le mani devono essere senza ornamenti per far risaltare opportunamente la fede. Se però vuoi indossare l'anello di fidanzamento, puoi farlo durante il ricevimento, mettendolo all'anulare della mano destra. 

Per essere certa di non smarrirlo, distratta dall'emozione e dalla confusione della cerimania, dallo da custodire alla mamma, che te lo consegnerà al momento opportuno. 

Se lo desideri puoi indossare anche altri gioielli, magari molto preziosi, purchè non siano esageratamente appariscenti: un paio di orecchini con diamanti, per esempio, o un sottile girocollo di perle o di platino. Togli, invece, sempre l'orologio da polso, anche se è tutto tempestato di diamanti.

 

CURIOSITÀ 

I primi ad adottare l'anello nuziale sono stati i Germani. Il mondo romano e quello cristiano presero da loro questa tradizione.

Nel Medioevo la fanciulla che voleva garantirsi amore eterno legava a un anello d’oro con un diamante un filo formato dai propri capelli e da quelli dell’amato. Poi portava il gioiello sul suo cuore per nove giorni e infine lo donava a lui. La fedeltà era assicurata.

La scelta di portare l'anello all'anulare della mano sinistra era legata alla credenza che questo dito fosse connesso al cuore da un nervo. Tuttavia è evidente che la ragione poteva anche essere pratica: la mano sinistra lavora meno di quella destra e l'anello resta più protetto.

Di norma è lo sposo che deve acquistare le fedi, ma in alcune regioni italiane sono i suoi testimoni a regalarle.

 

SULLA PELLE

Per le spose più giovani e trendy, si va affermando la moda di farsi tatuare la fede direttamente sulla pelle. Naturalmente l'operazione va eseguita da un professionista, con tutte le cautele richieste.

Attenzione anche alla scelta del disegno: il tatuaggio è difficilmente cancellabile, i decori proposti, invece, sono molto spesso dettati dal momento.

COSIMO STASSANO

LE NOSTRE SEDI: Tito Scalo, Contrada S. Loja (PZ) presso centro Agorà e Quadrivio di Campagna (SA) S.S per Eboli
Telefono: 368.3905624
P. IVA 04235040658 
Website: www.cosimofoto.it

Sito web realizzato da www.tutorialpc.it